Cam

Taglio, stampaggio e piegatura

I macchinari e la forza lavoro specializzata sono in grado di realizzare sia lavori in serie che su misura, grandi e piccoli lotti. L’approntamento di prototipi e di piccole serie prive di attrezzature “dedicate” è eseguito da personale specializzato. I processi produttivi sono integrati verticalmente: taglio tubi e lamiere, stampaggio, piegatura. Al nostro interno si effettuano anche semplici lavorazioni meccaniche complementari alle principali con trapani, frese, torni e maschiatrici. I nostri fornitori sono in grado di fornirci lavorazioni meccaniche con macchine utensili, verniciature in cataforesi, cromature, trattamenti galvanici e termici.
  • Taglio laser fibra con macchina SALVAGNINI di ultimissima generazione e sistema di carico/scarico/magazzino SPR completamente automatico: l'operatore si limita a staccare i pezzi tagliati ed a metterli nel relativo contenitore. Il complesso macchina laser+sistema carico/scarico/magazzino lavora anche in modo non presidiato: i fogli vengono prelevati dal sistema, tagliati ed il foglio tagliato viene posizionato in una cella della torre. Quando arriva l'operatore, questi preleva dalla cella il foglio tagliato, stacca i pezzi, li ripone in un contenitore, il tutto mentre il complesso continua a tagliare. Il laser fibra, rispetto ai tagli laser tradizionali cosiddetti “a CO2”, offre importanti vantaggi:
    • possibilità di realizzare fori con diametro fino ad un terzo dello spessore della lamiera (a titolo di esempio, su una lamiera di 6 mm è possibile fare fori con d=2 mm);
    • consente il taglio di materiali alto riflettenti come l'ottone ed il rame;
    • richiede bassi consumi energetici e scarsa manutenzione, circostanze queste che dovrebbero rendere più competitivo il nostro preventivo di taglio rispetto a quello fatto dai competitori “a CO2”, specie per lamiere in ferro di basso spessore.
  • Stampaggio a freddo con ventitre presse di cui:
    • quattro idrauliche per profondo stampaggio con potenza fino a 200 tonnellate;
    • tredici meccaniche di “ripresa” e sei meccaniche “asservite” con potenza fino a 400 tonnellate, massima larghezza coils lavorabile 800 mm, piano di lavoro massimo 2200mm X 1300 mm.
  • Piegatura lamiere con cinque presse piegatrici a CNC (potenza fino a 150 tonnellate, piani di lavoro sino a 4050 mm).
Visit Us On FacebookVisit Us On Youtube